Hai un sito web o un eCommerce e ti piacerebbe sapere qualcosa in più su chi compila i form? Avere un’idea chiara di quali sono le fonti da cui arriva il tuo traffico è essenziale per la tua strategia online.

Ma se hai già installato Google Analytics sul tuo sito web, ti sarai reso conto di quanto può essere complicato impostare il monitoraggio delle conversioni sui form (soprattutto quando i moduli sono più di uno). Devi infatti configurare un target e un codice di tracciamento extra per ogni modulo dedicato alla lead generation. Nonostante Google Analytics possa rispondere a quasi tutte le domande sulle prestazioni di un sito web, impostarlo correttamente può essere difficile e richiede di sicuro molto tempo.

La questione si fa ardua, perché in fondo come si fa a sapere quale strategia di marketing funziona se non si sa da dove provengono le lead? La soluzione è offerta da MonsterInsights, un plugin per WordPress che rende super facile l’impostazione di Google Analytics su WordPress.

Oltre 12 milioni di persone utilizzano MonsterInsights. Di sicuro c’è un motivo! Infatti questi plugin fornisce in modo semplice e intuitivo solo i dati che contano: in questo caso quelli più utili a determinare la provenienza dei visitatori di un sito, offrendo degli spunti interessanti per identificare quali sono le campagne che portano più lead. Maggiori informazioni qui

Perché utilizzare i dati di monitoraggio delle conversioni

I dati di monitoraggio delle conversioni di Google Analytics sono necessari ed essenziali per chiunque utilizzi form e moduli su un sito web o uno store online. Si va dal modulo di contatto al form per l’iscrizione alla newsletter, fino ai popup dove inserire i dati per ricevere uno sconto.

Tracciare le lead può fornire una grande quantità di informazioni sui visitatori del sito e aiuta a capire da dove provenga il traffico. Sono proprio questi dati a consentire a chi lavora nel marketing di prendere decisioni informate su quali tattiche forniscono il maggior valore e quali elementi invece non generano conversioni. Inoltre, la comprensione e l’interpretazione dei dati provenienti dal monitoraggio delle fonti di conversione del form può dare molte idee anche su come il modulo sta convertendo. In questo modo puoi apportare alcune modifiche che aumentano le prestazioni dei moduli.

Sia che tu sia un’agenzia, un consulente o il gestore di un negozio di e-commerce, il tracciamento delle lead ti permette anche di trovare i canali che stanno promuovendo meglio le tue campagne (ad esempio, Facebook, Twitter, un banner, ecc.) e di vedere quale mezzo porta più risultati sui tuoi form. In questo modo, è più semplice gestire il budget e indirizzarlo verso le migliori fonti. Allo stesso tempo, puoi anche monitorare, ad esempio, se alcuni siti in rete mandano traffico al tuo sito web, anche al di fuori di una strategia di affiliazione. Questo ti consente di trovare nuove opportunità di partnership.

Con MonsterInsights tutte queste analisi sono semplificate e in un attimo puoi tracciare con Google Analytics le fonti di traffico che portano i moduli a convertire. E come si sa, conoscere meglio il traffico porta senza dubbi un vantaggio competitivo!

MonsterInsights per tracciare la conversione dei form con Google Analytics

Come dicevamo, MonsterInsights è un plugin premium di Google Analytics che include davvero molte funzioni Tracciare le conversioni dei moduli con Google Analytics è solo una di queste. La nota positiva è che non serve essere un programmatore per utilizzare questo plugin e non è necessario inserire righe di codice sul sito perché tutto è già perfettamente funzionante.

Basta creare un account MonsterInsights, collegarlo con Google Analytics, installare e attivare l’addon MonsterInsights Forms e il gioco è fatto! Questo plugin funziona con qualsiasi plugin per i moduli di contatto e non richiede alcuna configurazione specifica sull’account Analytics.

L'addon di MonsterInsights per il tracking delle conversioni sui form di contatto in Google Analytics

MonsterInsights registra immediatamente i dati dei form e crea un report con alcuni spunti utili come impressioni, conversioni e tasso di conversione. Grazie a questi report è possibile dare un’occhiata veloce a quali moduli stanno funzionando bene e quali invece no.

Tenere traccia delle conversioni nei form di contatto con il plugin MonsterInsights

Dopodiché, sulla dashboard di Google Analytics alle sezione Comportamento > Eventi > Eventi Principali è possibile controllare le fonti che hanno portato il maggior numero di contatti all’e-commerce o al sito. In questa sezione Google Analytics mostra i moduli inviati dai visitatori (ad es. modulo di contatto, form per la generazione di lead, modulo newsletter, ecc.). Cliccando su ogni modulo (Event label – Source/medium), puoi scoprire facilmente la fonte da cui proviene il traffico che ha effettuato un’azione sul tuo modulo.

Naturalmente MonsterInsights offre delle guide passo a passo per imparare a leggere i dati e capire come utilizzarli per rendere il sito più performante. Ad esempio, puoi vedere se i tuoi utenti hanno compilato il modulo dopo essere arrivati dai motori di ricerca, da una campagna pubblicitaria oppure da altri siti web che potranno diventare dei validi partner.

Come analizzare i dati di lead generation in Google Analytics con MonsterInsights

Prezzi MonsterInsights Monitoraggio Conversioni Form

Le licenze MonsterInsights partono da € 99 all’anno (scontate del 50%). Il monitoraggio delle conversioni dei form con GA è incluso nella licenza Pro ($199 all’anno) ideale per i siti di eCommerce e le aziende che vogliono migliorare il modo in cui convertono.

MonsterInsights offre una politica di rimborso di 14 giorni senza domande quindi puoi testarlo e vedere se fa al caso tuo in tutta tranquillità. Scopri tutte le licenze qui

MonsterInsights il plugin Google Analytics per WordPress